Il comune di Udine patrocina la celebrazione del centenario della Rivoluzione bolscevica. Salmè “vergognoso, volantinerò davanti al Teatro ricordando i 20 milioni di morti del comunismo”

Difficile da credere ma la pubblicità dell’evento è in ogni angolo di Udine. Il 15 novembre al Teatro Giovanni da Udine, il gruppo musicale CCCP, nato a Reggio Emilia nel 1982 (la sigla riprende quella russa Союз Советских Социалистических Республик che vuol dire Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche ) celebrerà il centenario della Rivoluzione bolscevica. Non solo il gruppo suonerà nella principale istituzione culturale pubblica cittadina, ma, visionando i manifesti che pubblicizzano l’evento, si scopre che il Comune di Udine lo ha addirittura patrocinato.

Inevitabili le polemiche che questo comporterà. Il candidato sindaco Stefano Salmè, nonchè segretario nazionale di Fiamma Nazionale, da noi interpellato, afferma: “mentre alle forze di destra, a noi in particolare, è stato vietato di celebrare il centenario della Battaglia di Udine (28 ottobre battaglia di retroguardia di Caporetto), il comune patrocina il centenario della più sanguinaria dittatura della storia. Il 15 sarò davanti al Teatro Giovanni da Udine a effettuare un volantinaggio per ricordare i 20 milioni di morti prodotti dal comunismo. Questa città ha bisogno di voltare pagina”.

 

Il Giornale di Udine

Qualcosa su Il Giornale di Udine

Eredi morali del “Giornale di Udine” fondato nel 1866 da Pacifico Valussi.
Responsabile blog Massimiliano Basso. Nato a Cividale del Friuli.
Dopo gli studi in giurisprudenza si è dedicato alla formazione delle risorse umane per grandi aziende e multinazionali.
Appassionato di arte e pittura, scrive poesie e romanzi.